Pular para o conteúdo principal

Arti in Movimento - Arezzo, Italia.

SPAZIOSEME - arti in movimento è un luogo dove bambini, adulti e anziani possono imparare, sperimentare e vivere il teatro, la danza, la voce in relazione a tutti gli ambiti del movimento. Capoeira, contact improvisation, danza afro-brasiliana e altro...

SPAZIOSEME - arti in movimento è un luogo dove creare spettacoli, eventi, workshop e occasioni di ricerca espressiva con professionisti nazionali e internazionali


Endereço Via del Pantano, 36, 52100 Arezzo, Italy · Obter orientações
Telefone 3383366049
Website http://www.spazioseme.com
Status Sempre aberto.

*I nostri professori:

Gianni Bruschi

Cantante e attore, docente e direttore del programma di danza presso l’Accademia dell’Arte di Arezzo (European Theatre, Vocal Arts and Dance). Ha lavorato come docente di teatro, movimento espressivo e voce presso la Scuola di Narrazioni di Nausika e la Scuola di Tarantella e danze popolari del Mediterraneo di Eugenio Bennato. Si è laureato in materie letterarie e storia del teatro e dello spettacolo presso l’Università di Siena. Gianni Bruschi è fondatore con Francesco Botti del progetto Terìaca, che si è sviluppato dal 2001 attraverso la direzione artistica di laboratori e seminari spettacolo interculturali sulla Tarantella Italiana e la cultura etnopopolare mediterranea, sia in Italia che all’estero: in Tunisia, città di Eljem, dove dirige laboratori dal 2003, Francia, Egitto, Marocco (nel 2004 con il sostegno della Comunità Europea), Albania - Teatro dell’Opera e del Balletto nel 2006, Grecia “Patras Europian Capital of Culture” nel 2007. All'attivo ha pubblicato, prodotto da Nausika, il cd musicale Terìaca Ensemble - Mosaico Mediterraneo, con il sostegno delle Regione Toscana.
E' socio fondatore di SPAZIOSEME - arti in movimento - www.spazioseme.com

FRANCESCO BOTTI

Nato ad Arezzo nel 1971. Attore e regista, si è specializzato presso la Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano studiando con Kuniaki Ida e Giampiero Solari. Nel periodo 1995 - 2001 partecipa a produzioni teatrali presso Teatro Out Off - Milano, CRT - Milano, Festival Intercity, Cantiere di Montepulciano, Prato Fabbrica Cultura. Dal 2002 fonda con Gianni Bruschi il progetto Terìaca che attraverso la rivalutazione della cultura popolare dell’Italia e del Mediterraneo produce spettacoli ed atelier in Italia e all’Estero.

Ha lavorato come attore nella fiction Vivere e Italia sul Due. Dal 2006 ha collaborato con la Scuola di Narrazioni di Nausika come insegnante dio teatro ed attore nelle produzioni di teatro\letteratura e come docente nei percorsi di teatro, lettura, nonché di orientamento narrativo. Tra le produzioni realizzate: Reparto Macelleria di M. Vichi, La Piena di G. Conti Rock Notes con Drigo dei Negrita e “Non tutto è da buttare” di Federico Batini. A maggio 2011 è uscito il suo primo libro dal titolo “Di corsa, di nascosto” per GUANDA editrice. Attualmente è socio fondatore di SPAZIOSEME - arti in movimento - www.spazioseme.com

Carlos Ujhama

Nato nella città di Salvador de Bahia, è professore e coreografo di danza popolare e contemporanea, oltre ad essere un discepolo di Mestre King (Raimundo Bispo dos Santos), porta avanti da circa 14 anni una ricerca etnografica sulla diaspora degli afrodiscendenti nelle americhe. E' Direttore Artistico e coreografo in Brasile della compagnia Afrossà Cia- Contemporânea de Intervençao Urbana, riconosciuta dal Governo di Bahia in 2010 come espressione popolare e identitaria della danza e della musica Afro-Brasiliana.
Dopo una serie di incontri realizzati in Europa durante il 2008, 2009 e 2011 nelle città di Bologna, Firenze, Ginevra, Barcellona, Lille, Parigi, Rennes, Comburgo, Londra, Oxford, Brington, Brixtol, Copenhagem, Aarus, Salonica e Zakhyntos si è stabilito nella città di Arezzo, dove continua a portare avanti il lavoro di AFROSSà in collaborazione con lo Spazio SEME, per la formazione di studenti di arte scenica provenienti da tutto il mondo.



Claudia Schnürer

E' nata in Germania. Ha studiato nella scuola di circo di Berlino e ha
girato per 15 anni nei festival di teatro di strada di molti paesi
europei e alcuni paesi sudamericani.Ha studiato per 4 anni il metodo
Feldenkrais in Inghilterra e Germania e un anno medicina..

E'insegnante di acrobazia, Feldenkrais e movimento per amatori e
professionisti. Dal 2009 lavora presso l'Accademia dell'Arte ad Arezzo
come direttrice di un programma e insegnante di movimento per attori
La danza e in particolare la contact/improvvisazione è stata sempre
una sua passione, perchè è un modo divertente, profondo, fisico e
diretto per percepire se stessi e incontrarsi con gli altri.


Leonardo Lambruschini

Formatore, consulente di orientamento, organizzatore di eventi, studia teatro fisico di improvvisazione. Dal 2005 con la Scuola di Narrazioni di Nausika, ha organizzato il Festival Narrazioni a Poggibonsi (Siena), ArezzoFestival e altri eventi culturali, lavorando inoltre come attore e coordinatore delle produzioni teatrali. Esperto nella facilitazione nell'uso dello spazio e del corpo, negli ultimi due anni approfondisce il suo studio sul movimento attraverso la Capoeira. Durante la sua formazione artistica incontra Claudia Schnürer che gli trasmette la passione per la danza Contact Improvisation e partecipa così, a seminari intensivi e festival internazionali sia in Italia e all'estero.
E' socio fondatore di SPAZIOSEME - arti in movimento - www.spazioseme.com

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

OS PRETOS NÃO LÊEM!

Sociedade: OS PRETOS NÃO LÊEM! em 22 de Março de 2007 - 09:56 Linux - USA O lado triste deste artigo é que a sua essência é verdadeira. De fato, a verdade dói! Eu espero que isso possa criar uma motivação para que mais “pretos” não somente no senso étnico, identitàrio, cultural, religioso, filosófico, econômico, educacional, político, empresarial, artístico e todos os outros sentidos possam ir para frente, fazendo progresso reais. Carlos Ujhama – AFROSSà Cia. De Danças Populares da Bahia. - Chris Rock, um comediante negro disse, "os pretos não lêem". Não deixem de ler esse artigo é muito interessante. Para muitos dentre vós que escutaram o artigo que Dee Lee léu uma manhã nas ondas de uma estação de rádio de NY. Para os que não escutaram, este artigo toca profundamente. Um artigo pesado e escrito por um caucasiano (um branco). - Os negros não lêem e continuam a ser nossos escravos. Nós podemos continuar a escolher proveito dos negros sem esfo

Ano Novo, novas intenções!

Agradecendo ao que nos foi oferecido pelo universo, no ano que passou e, seguro que toda caminhada começa com o primeiro passo, continuamos a nossa afirmação como um ponto de referencia para as artes cenicas de matrizes africanas e afro-brasileiras. A nossa restrospectiva nos porta à um ano de fortalecimento e amadurecimento! Questões que nao gostaria de explicitar aqui, uma vez que nao háveria a oportinudade de confrontar com a classe artistica que nos segue e tanto colabora com esse projeto. O Moviemto Cultural Afro Brasiliero despedi-se da Europa, a nivél intelectual, pois, percebemos que o necessario a ser feito deve e precisa ser feito em solo brasileiro, para brasileiros. Estudiosos, pesquisadores, bailarinos, atores, musicos, etc. A quem possa interessar!! E, para começar-mos, manteremos os nossos seguidores informados das ações e realizações desses construtores: os pioneiros na perpetuação de uma linha de pesquisa, desenvolvimento e ação sobre a arte e movimento das matri

PROJETO SEXTA EM MOVIMENTO, APRESENTA:

AFROSSà - Dança e técnica afro Soteropolitana. Onde: Escola de Dança da FUNCEB Dia: 23 de abril Hora: das 10:20 as 12:50 Sala: 1 Inserida dentro da carga horária do Curso de Educação Profissional Técnica de Nível Médio em Dança, esta ação tem como principal intuito propiciar aos alunos, professores e comunidade interessada experiências que contribuam para a formação em dança e áreas do conhecimento correlatas. Trata-se, portanto, de um espaço de troca e construção coletiva de saberes baseado em atividades como: seminários, simpósios, palestras, conferências, debates, exposições, aulas, workshops, oficinas, apresentações e bate-papos. A AFROSSà, ou a dança afro Soteropolitana é um desenvolvimento de pesquisa em dança baseado nas movimentações de matrizes africanas, indígenas e européias constitutivamente, dentro do âmbito profissional, técnico, popular e acadêmico da cidade de Salvador, iniciado com a chegada do professor Clady Morgan – EUA e, obtendo desenvolvimento local at